Tutorial: la ruota dei colori – uno strumento per non sbagliare mai gli accostamenti cromatici

La ruota cromatica – in parte scienza, in parte arte, la ruota dei colori è il tool per capire come scegliere il colore giusto

Ovunque ci sia luce c’è colore. Anche se noi pensiamo ai colori in modo indipendente (questo è blu, quello è rosso, etc..) nessuno di questi può essere visto “da solo”, ma sempre contestualizzato con altre tinte. Come una nota musicale, nessun colore è bello o brutto in sé. Invece, in quanto parte di una composizione, può risultare nel suo insieme piacevole o meno. La ruota cromatica è lo strumento per capire come le tinte si relazionano l’una all’altra. Vediamo come funziona.

L'infinito semplificato

La luce bianca contiene tutti i colori visibili i quali sono contenuti nello spettro che appare nella sequenza, dal viola al rosso, che è possibile vedere nel fenomeno dell'arcobaleno. Per essere pratica e comoda, la ruota cromatica rappresenta questa infinita gamma cromatica in 12 tonalità basilari che possono essere paragonate alle tinte base di una scatola di pastelli colorati.
Tutorial - La ruota dei colori per abbinamenti perfetti - Raggio luce visibile
Tutorial Ruota dei Colori - colori primari, secondari e terziari

Quali sono i colori presenti nella ruota dei colori?

La ruota cromatica presenta 12 tonalità basilari. Le più importanti sono i tre colori primari: blu, giallo e rosso; sono le sole cromie che non sono formate da altri cromie. I primari sono posizionati nella ruota in terzi. I colori primari, combinati tra loro in parti uguali, creano i colori secondari che sono posizionati a metà strada fra i colori primari più vicini. Allo stesso modo i secondari, combinati con i primari, formano i colori terziari.

Colori in comune

In base a quanto detto prima è facile intuire che, ogni colore è parte di quello dopo di lui, il quale è parte di quello dopo e di quello dopo ancora per tutto il percorso attorno alla ruota cromatica. I colori in comune sono la base per stabilirne le relazioni.

Tutorial Ruota dei Colori - colori comuni
Tutorial Ruota dei Colori - Toni di luce e d'ombra

La valenza del colore

Il colore è composto anche tinte più luminose e tinte in ombra, dette valenze. Per mostrare le valenze del colore la ruota cromatica possiede 5 anelli: nell’anello centrale sono presenti le tonalità di base, poi ci sono due anelli più larghi per le tinte ombreggiate (composte dalla tonalità di base più una percentuale di nero) e due anelli più piccoli per le tinte più luminose (composte dalle tinte base più una percentuale di bianco).

Relazione fra i colori

Ci sono sei tipi fondamentali di relazione tra i colori: monocromatica, analoga, complementare, complementare divisa, primaria, secondaria. Naturalmente ognuna di queste relazioni può ospitare un’infinità di palette cromatiche. Andiamo ad osservare queste relazioni una per una per capirne il funzionamento.

Relazione Monocromatica

La relazione monocromatica è rappresentata dalle valenze scure, medie e chiare di un singolo colore, che creano una palette monocromatica, la quale non possiede alcuna profondità di colore, ma fornisce comunque i contrasti tra toni chiari, medi e scuri che sono così importanti per realizzare un buon design. Possiamo prendere le tinte che si trovano sulla stessa “fetta” della ruota cromatica, per ottenere la relazione monocromatica.

Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori monocromatica
Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori analoga

Relazione Analoga

I colori che sono tra loro adiacenti nella ruota cromatica sono detti analoghi. Questi condividono fortemente i toni di sottofondo (nell’esempio qui sotto sono il giallo e il rosso) creando così piacevoli ed armoniose combinazioni di colori a basso contrasto. Queste palette sono ricche e molto facili da usare perché creano sempre un effetto d’insieme molto omogeneo e armonioso.

Relazione Complementare

I colori che stanno agli opposti della ruota cromatica sono definiti Complementari (nell’esempio qui sotto sono il blu e l’arancione). Quello che danno due colori complementari uniti tra loro è il contrasto: accostando un colore con il suo complementare il designer trasmette energia, forza e vigore. Generalmente la relazione complementare viene utilizzata in modo oculato, in piccole quantità, per porre l’accento (visivamente) su un punto in particolare, come ad esempio un elemento arancione su campo blu.

Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori complementare
Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori complementare divisa

Relazione Complementare Divisa

Un altro tipo di relazione importante è quella che coinvolge i colori analoghi e i complementari ed è quindi detta Complementare Divisa. La forza di questo tipo di relazione e delle palette cromatiche create con essa, è quella di unire la bellezza e l’omogeneità dei bassi contrasti dati dai colori analoghi, con la forza e la capacità di porre accenti grafici di un colore opposto (complementare). Nell’esempio qui sotto il rosso, poiché è il colore più differente rispetto agli altri, può essere usato come accento.

Relazione Primaria

I primari vengono utilizzati raramente tutti e tre insieme, eccetto su prodotti per bambini. L’abbinamento Rosso-Giallo invece è molto popolare ed è utilizzato da moltissimi designer nei campi più disparati. Anche l’abbinamento Rosso e Blu è molto comune, ma è più efficace se i colori non vengono accostati ma sono separati da uno spazio aperto.

Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori primaria
Tutorial Ruota dei Colori - Relazione colori secondaria

Relazione Secondaria

Le tinte secondarie hanno molto in comune – due condividono il blu, due il giallo e due il rosso – così è facile creare composizioni armoniose. Utilizzandoli tutti e 3 insieme si ottengono composizioni ricche, morbide ed invitanti, fornendo inoltre una piacevole profondità di toni che è difficile ottenere diversamente.

Di seguito alcuni esempi di accostamenti cromatici effettuati utilizzando le regole sopra indicate. Riuscite ad indovinare in base a quali relazioni sono state composte le copertine? Provateci! Poi non dimenticate di scaricate la ruota cromatica in formato PDF: sarà utilissima nei prossimi tutorial per imparare ad abbinare immagini e cromie correttamente.

Bozze di copertine composte secondo le relazioni dei colori. Quali regole utilizzano?
SCARICA LA RUOTA DEI COLORI
2017-02-17T20:43:40+00:00